Intenzione di Preghiera

NUOVO SITO DELLA BASILICA DI SAN PAOLO
www.basilicasanpaolo.org

EVENTI CULTURALI PER LA CHIUSURA DELL’ANNO PAOLINO
E una conferenza stampa del cardinale Andrea di Montezemolo nella Sala Stampa della Santa Sede.

Roma, 23/04/2017

Sito Ufficiale della Santa Sede JOSP
Anno Paolino Eventi Servizi Ufficio Stampa Basilica di San Paolo         

LE  ESPOSIZIONI  PERMANENTI
 
 
La catena dell´Apostolo Paolo
La Cappella delle Reliquie
Alla sacrestia della Basilica è annessa una cappellina in cui sono custodite le sante reliquie.
Fra i reliquiari sono particolarmente pregevoli quello del legno della S. Croce, in argento dorato e cristallo di rocca, opera nel 1598 di Ancileo Diana da Venezia; quello medioevale in argento cesellato in cui si custodisce porzione del velo della Santissima Vergine; quello in stile rinascimento che racchiude porzione del braccio di S. Anna.
Un originale reliquiario in metallo e cristallo raffigurante la colonna traiana racchiude parte d´un antichissimo bastone che si credette fosse appartenuto a San Paolo.
 
 
 
 
La Pinacoteca
Foto Pinacoteca.
Contiene pitture e stampe del XIII-XIX sec., fra le quali La Vergine e il Bambino, attribuita alla scuola di Antoniazzo Romano (XV sec.), in cui Maria è circondata da San Pietro, Santa Giustina (a destra), San Paolo e San Benedetto (a sinistra), il quale indica le prime parole della Regola benedettina: "Ascolta, figlio mio, i precetti ...".
La Sala presenta anche la copia di vari manoscritti conservati nella ricchissima Biublioteca dell´Abbazia (interna alla clausura), come la celebre Bibbia di Carlo il Calvo (IX sec.), in scrittura minuscola "carolina" (di epoca carolingia) e miniaturata. Sono anche esposte stampe ed incisioni dell´incendio del 1823.
Vi sono inoltre paramenti sacri, opere di oreficieria sacra, monete ritrovate presso la Tomba di San Paolo e provenienti da tutto il mondo, a testimoniare duemila anni di devozione al Santo, la grande croce astile d´argento dorato, della scuola di Nicola da Guardiagrele (1390c.-1462c.).
 
 
Chiostro Basilica San Paolo
La Collezione Lapidaria
Negli ambulacri del chiostro, numerosi frammenti architettonici provengono dall´antica Basilica e circa 2000 pezzi di pietre tombali, con scritta in greco o in latino, che provengono dalla vicina necropoli.
Quest´ultima, inizialmente pagana e popolare, fu poi utilizzata anche dai cristiani, per i quali tutti sono figli dello stesso Padre ed uguali davanti alla morte.  Sappiamo, per esempio, che la cristiana Lucina raccolse il corpo dell´Apostolo Paolo dopo il martirio e lo pose nella tomba, che diede origine al luogo di culto.
 
Si può notare un bel sarcofago romano del III sec., riutilizzato nel XI sec. come tomba per Pietro di Leoni.  Uno splendido sarcofago detto "dogmatico" o dei "due testamenti" dove si trova una delle prime raffigurazioni della Trinità (i tre personaggi alla sinistra hanno lo stesso viso), fu eseguito al tempo della definizione trinitaria del concilio di Nicea (325), e qui ritrovato dopo l´incendio; è ora conservato nel Museo Pio Cristiano del Vaticano.
 

 

BASILICA DI SAN PAOLO > STORIA

  LA TOMBA DI SAN PAOLO
  L’EDIFICIO
  ALL’ESTERNO
  IL CARDINALE-ARCIPRETE
  L'ABBAZIA BENEDETTINA
  LE ESPOSIZIONI PERMANENTI

Calendario Eventi e Visite
(riferirsi all'Italiano):
  
 
Untitled
<<  APRILE 07  >>
L   M   M   G   V   S   D





Intenzione di Preghiera

Chiunque voglia può inviare le proprie preghiere attraverso il formulario qui di seguito

Indulgenze Plenarie

In occasione dei duemila anni dalla nascita del Santo Apostolo Paolo, vengono concesse speciali Indulgenze.

Saeculo XX expleto postquam Sanctus Apostolus Paulus in terris ortus est, speciales conceduntur Indulgentiae.

Il Padre Priore dell'Abbazia di San Paolo Fuori le Mura ha composto un inno in onore dell'apostolo delle genti.
Per leggerne il pentagramma ed ascoltarlo, andare sul sito:

www.abbaziasanpaolo.net
Copyright © 2017 Basilica Papale San Paolo Fuori le Mura - Privacy Policy - made in Bycam